La maggioranza degli enti locali del varesotto siglano la convenzione

Formazione, informazione, un ufficio a Bruxelles per le partnership per progettare su turismo, mobilità, difesa del territorio, inclusione sociale

Dopo Sondrio, anche a Varese nasce l’Ufficio Europa territoriale promosso da Anci Lombardia, Provincia di Brescia, Regione Lombardia nell’ambito del progetto Lombardia Europa 2020. Un’iniziativa che punta a creare 12 SEAV, Servizi Europa di Area Vasta in ogni provincia lombarda.

Varese una cinquantina di sindaci, in presenza e collegati da remoto, hanno partecipato alla conferenza stampa al termine della quale il Presidente della Provincia Emanuele Antonelli e il sindaco di Varese, Davide Galimberti, hanno sottoscritto la convenzione che istituisce il SEAV territoriale. Hanno deciso di farne parte, approvando la convenzione e votandola nei rispettivi Consigli comunali, 80 Comuni sui 139 della Provincia di Varese, tra i quali 2 comunità montane.

“Indipendentemente dalle dimensioni dei comuni – ha commentato il Presidente Antonelli – vogliamo collaborare insieme per ottenere i risultati auspicati cioè attrarre le risorse europee. Un metodo che si rivelerà vincente anche per fare atterrare sul territorio le risorse del PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. Tra gli obiettivi che ci poniamo c’è la messa a punto di un’offerta turistica che valorizzi il nostro comune patrimonio ambientale e culturale”.

“Abbiamo pochi anni – ha detto il Sindaco Galimberti – per pensare, progettare e realizzare opere e servizi che ci servono e per rendicontare al nostro Governo e a Bruxlelles in modo corretto l’utilizzo delle risorse che saremo capaci di attivare. E’ un’occasione che non dobbiamo assolutamente perdere anzitutto per modernizzare e rendere più efficace ed efficiente la nostra pubblica amministrazione, condividendo mezzi, risorse, personale”.

“Con Lombardia Europa 2020 aiutiamo a far crescere le competenze della PA – ha aggiunto Egidio Longoni, Vicesegretario di Anci Lombardia. Grazie alle risorse del Fondo sociale europeo (FSE) attivate con questo progetto, fino ad aprile del 2022 metteremo a disposizione anche del SEAV di Varese energie per attivare europrogetti a beneficio del territorio”.

“Una sfida che riusciremo a vincere anche se il tempo non è molto – hanno detto la Seav coach Katia Maronati e Sonia Prevedello, della Provincia di Varese che insieme a Beatrice Bernasconi, in forza al Comune capoluogo saranno le referenti degli enti locali coinvolti nel progetto. Ci concentreremo sui temi della mobilità sostenibile, anche per i collegamenti con Malpensa, della difesa del territorio per contrastare gli effetti del climate change, per l’inclusione sociale di persone over 50 escluse dal mondo del lavoro in seguito alla crisi pandemica. Uno dei nostri primi obiettivi sarà raggruppare per aree omogenee i comuni che hanno sino ad oggi aderito per costruire europrogetti aderenti alle esigenze del territori”.

 

 

Lascia un commento

Devi aver effettuato l'accesso per lasciare un commento. Accedi ora

Ultime notizie

Missione a Bruxelles

Una delegazione di sindaci lombardi guidati da ANCI Lombardia, dalla Provincia di Brescia e da R..

 

Progetto promosso da