Lombardia Europa 2020

Pubblicato venerdì 18 gennaio 2019

Anche Cremona aderisce al Progetto Europa

Presentata l'iniziativa per ottenere più fondi comunitari

di Redazione Lombardia Europa 2020

venerdì 18 gennaio 2019

Presenti il sindaco Galimberti e il Consigliere provinciale Azzali. Il primo cittadino: "18 milioni e 690 mila euro dal 2014 al 2018 ma vogliamo fare di più per tutto il territorio".


E’ stato presentato oggi a Cremona, nella Sala Giunta di Palazzo Comunale, il progetto Seav – Servizi Europa di Area Vasta – Lombardia Europa 2020. L’iniziativa è promossa da ANCI Lombardia, Regione Lombardia e Provincia di Brescia (coordinatrice delle province lombarde) e prevede la creazione e il rafforzamento di Uffici Europa in tutti i territori provinciali lombardi per permettere agli enti locali che si organizzano a livello sovracomunale di cogliere le opportunità messe a disposizione dai finanziamenti comunitari. Il progetto è finanziato da risorse europee messe a disposizione da Regione Lombardia. All’incontro sono intervenuti il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti e il Consigliere provinciale Rosolino Azzali, in rappresentanza del Presidente della Provincia Davide Viola, Mario Battello di ANCI Lombardia e dell’associazione Tecla, e Sabrina Medaglia della Provincia di Brescia, partner del progetto. Presenti anche gli Assessori alla Trasparenza e al Territorio, Rosita Viola e Andrea Virgilio.

18 milioni e 690 mila euro, questa l’entità dei finanziamenti che sono stati attribuiti al Comune di Cremona da giugno 2014 a settembre 2018 – ha spiegato il Sindaco Galimberti. 157 progetti presentati, 139 finanziati. Numeri che dimostrano il grandissimo lavoro svolto dal Servizio Progetti e Risorse del Comune che ringrazio per la passione, la competenza e l’impegno. Il 22,5% di questi contributi sono arrivati dall’Unione Europea che resta una grande opportunità per Cremona. Vogliamo continuare a lavorare in questa direzione per migliorare la capacità della città e del territorio, intese come sistema, di intercettare fondi europei. Per questo motivo la collaborazione con ANCI e Regione è fondamentale e siamo pronti a sfruttare al meglio questa altra occasione di costruzione di rete per continuare a crescere”. "La Provincia – ha aggiunto il Consigliere Azzali - svolgerà un ruolo di graduale costruzione delle competenze e delle relazioni sia professionali che istituzionali presso i comuni e gli stakeholder del territorio e anche un'attività di informazione e sensibilizzazione. Il sostegno ai Comuni è indispensabile per coinvolgerli in processi in particolare sul versante europeo, avvalorando nel contempo e sempre di più il ruolo dell’istituzione a servizio dell’area vasta".

L’iniziativa di ANCI punta a creare e a rafforzare gli Uffici Europa in ogni provincia lombarda (i Seav, Servizi Europa di Area Vasta), che facciano rete tra le migliori esperienze esistenti affinché crescano e si diffondano le competenze del personale degli enti locali nello strategico settore della progettazione e dell’attivazione dei fondi europei. Un progetto finanziato da Regione Lombardia nell’ambito dei fondi POR FSE 2014-2020 e co-progettato da ANCI Lombardia e Provincia di Brescia. Il progetto, della durata di 30 mesi, prevede laboratori tematici, formazione, coaching, assistenza diretta ai tecnici degli enti locali, fino alla start up di veri e propri uffici territoriali in convenzione dedicati alla individuazione dei bisogni e alla progettazione utile a ottenere finanziamenti europei. Previsto lo sviluppo di azioni e politiche su aree omogenee sovracomunali per aumentare le capacità delle comunità locali di fare rete e di lavorare in sinergia. In queste settimane i responsabili di ANCI Lombardia coadiuvati dal personale della Provincia di Brescia e di TECLA (Associazione per la cooperazione transregionale locale ed europea) stanno completando il tour per i territori per raccogliere le adesioni. Nell’ambito del progetto è stato anche predisposto un questionario inviato ai più di 1500 enti locali lombardi (Comuni, Province, Comunità montane). Hanno risposto 862 enti, tra cui tutti i Comuni capoluogo e tutte le Province. Dai risultati emerge come gli uffici e le professionalità dedicate in tutto o in parte ai progetti europei siano presenti nel 75% dei comuni di grandi dimensioni e nel 63% di quelli di medie dimensioni. I progetti presentati o a cui gli enti locali hanno partecipato in partnership con altre istituzioni sono stati 561 nel periodo preso in considerazione, che si riferisce alla programmazione 2014-2020. La percentuale di successo si attesta al 35% nel campo della progettazione diretta, mentre dell’89% in quella in cui gli enti locali hanno partecipato in partnership con Regione Lombardia nell’ambito dei fondi strutturali. Per quel che riguarda il personale che si occupa di Europa, il 67% è laureato, ha un’età media di 27 anni e per il 70% è donna.

Non sono presenti aree di interesse

Commenti

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento

Lascia un commento

Occorre effettuare il login per inviare un commento

Agenda

News

Lombardia Europa 2020

Pubblicato martedì 30 giugno 2020

Lombardia, ripartiamo in Europa

Giovedì 2 luglio il primo coordinamento post Covid di tutti i referenti territoriali

di Redazione Lombardia Europa 2020

Riprende dopo una articolata riprogrammazione, il progetto di Anci, Provincia di Brescia e Regione Lombardia per formare gli amministratori lombardi sulla progettazione europea...

Non sono presenti aree di interesse


Lombardia Europa 2020

Pubblicato domenica 7 giugno 2020

Concorso UE, vota il nostro progetto con un click

Lombardia Europa 2020 partecipa a un concorso europeo. Si può votare on line per tutto giugno

di Redazione Lombardia Europa 2020

L'iniziativa promossa da Anci Lombardia è stata candidata alla selezione indetta per individuare i migliori progetti di engagement delle comunità territoriali per la promozione di una maggiore coesione sociale...

Non sono presenti aree di interesse


Lombardia Europa 2020

Pubblicato sabato 9 maggio 2020

Giornata dell'Europa

Segnata dall'emergenza Covid, le istituzioni europee celebrano i 70 anni della Dichiarazione Schuman

di Redazione Lombardia Europa 2020

In occasione del discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese esponeva la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe posto un argine a una guerra tra le nazioni europee...

Non sono presenti aree di interesse


Realizzato con il sostegno di

Realizzato con il Sostegno